“DATECI RETTA”, LA MOBILITAZIONE DEI PENSIONATI: il 1 giugno manifestazione nazionale

L’unica misura messa in campo – denunciano i Sindacati – è stata quella del taglio della rivalutazione, che partirà dal 1° aprile e a cui si aggiungerà un corposo conguaglio che i pensionati dovranno restituire nei prossimi mesi:

Il governo beffa 5,5mln di pensionati e si riprende 100mln dopo le europee

La tanto sbandierata pensione di cittadinanza invece finirà per riguardare un numero molto limitato di persone e non basterà ad affrontare il tema della povertà.

Nulla è stato previsto inoltre sul fronte delle tasse, che i pensionati pagano in misura maggiore rispetto ai lavoratori dipendenti, e tanto meno sulla sanità, sull’assistenza e sulla non autosufficienza, che sono temi di straordinaria rilevanza per la vita delle persone anziane e delle loro famiglie e che necessiterebbero quindi di interventi e di risorse.

Il governo – concludono Spi, Fnp e Uilp – si è mostrato del tutto sordo alle rivendicazioni e alle necessità dei pensionati italiani, accusati addirittura di essere degli avari per aver osato protestare a fine dicembre contro il taglio della rivalutazione. La loro mobilitazione è quindi necessaria e non più rinviabile.

Per questo le tre grandi assemblee del 9 maggio a Padova, Roma e Napoli hanno lanciato la manifestazione nazionale il 1° giugno in piazza del Popolo a Roma. “Il governo non ci ascolta e per questo siamo pronti a riempire piazza San Giovanni a Roma”.

Tanti i pensionati e le pensionate che hanno partecipato alle tre assemblee unitarie – chiuse dagli interventi dei Segretari generali di Spi, Fnp e Uilp Ivan Pedretti, Gigi Bonfanti e Carmelo Barbagallo – a testimoniare il clima di insofferenza e di insoddisfazione nei confronti di un governo che non ha voluto finora ascoltare le loro richieste in tema di pensioni, tasse, sanità e assistenza.

☛ SFOGLIA IL VOLANTONE CON LE RIVENDICAZIONI

☛ SFOGLIA IL VOLANTONE CON GLI SLOGAN

Vedi anche:

Il governo beffa 5,5mln di pensionati e si riprende 100mln dopo le europee

FONTE

SPI CGIL

FNP CISL

UILP UIL

PER LA TUTELA DELLE PENSIONI
PER IL DIRITTO A CURARSI
PER UNA LEGGE SULLA NON AUTOSUFFICIENZA
PER LA RIDUZIONE DELLE TASSE
Print Friendly, PDF & Email